Illusioni

A volte

la realtà mi stordisce. Mi chiedo se poi alla fine non sia tutto un miraggio, un inganno della mente…me compreso!

Annunci

Eroi

I veri lottatori,

gli eroi attendibili, alla fine di ogni match, son sempre quelli. Quelli che si (ri)alzano al mattino e con passo pesante e indigesto sfidano il peso sempre uguale del quotidiano vivere, seguitando a sognare!

Luogo dell’anima

…luogo dell’anima!

Venezia regala sempre quella sensazione di: “mi sembra di esserci già stato”! Una sorta di déjá-vu! Come se qualcuno ci avesse portati lì in un momento della nostra vita e qualcosa fosse rimasto dentro i nostri occhi, …in quel inconsapevole battesimo di bellezza!

Salmone I love you

Oggi vi racconto una storia semplice che ha saputo dare sapore e colore alle fredde giornate dei pescatori del nord. I protagonisti sono, una bella fetta di salmone selvatico e affumicato, qualche fetta di pane di segale, burro e due anelli di cipolla bianca per suggellare quest’unione di gustosi intenti…alla fine un po’ di pepe e…God Appetitt ! 😋

A casa dello Zar

Peterhof è un sogno! In questo caso specifico non è un modo di dire, ma la pura e semplice verità! La residenza imperiale di Pietro il Grande ti investe con la sua incredibile bellezza e ti lascia senza parole! Fu la residenza estiva dell’ultimo Zar fino alla Rivoluzione di Ottobre. Si trova a 20 km ad Ovest di San Pietroburgo, altro esempio di grandezza e bellezza della storia Russa. Non è un caso che Peterhof è inserita nell’elenco dei patrimoni dell’umanità dall’Unesco! Da mettere nella lista delle cose da vedere a tutti i costi!!

Visita a Poggioreale

Poggioreale è un piccolo tassello della storia d’Italia e del meridione. Nel 1968 una violenta scossa colpì la Valle del Belice, distruggendo anche la piccola cittadina in provincia di Trapani. All’epoca si decise di non ricostruire ma di spostare il paese di qualche km. Passeggiare oggi tra le vie e le macerie di Poggioreale, riserva al visitatore una sorta di emozione muta. Sembra che le urla e lo strazio delle persone in fuga non si sia mai consumato e arde ancora, come brace sotto la cenere. Fuga e terrore sono fantasmi imprigionati tra finestre e stanze e mura, orami in macerie: il silenzio a Poggioreale è…minerale!